Canzoni, canti, musica, musica cristiana... Benedetto XVI. Ave Maria, Donna povera e umile, Ave Maria, Donna del dolore, compiuto chissà quale buona azione; si tratta invece di credere in Dio tabs chords lyrics. Anche se il corpo mortale è ridotto a una mummia, il giusto avanza gioioso verso il Signore per «vederlo così come egli è» (1 Giovanni 3,2). Si spalanca, così, un orizzonte glorioso e luminoso, l’esperienza del “regnare” con Dio, come aveva promesso Cristo ai suoi discepoli («siederete su dodici troni a giudicare le dodici tribù di Israele»: Matteo 19,28). Sta di fatto che camminare col viso rivolto indietro in una permanente deprecazione del presente, incapaci di progresso e chiusi in un cupo circuito di malinconia, è alla fine una malattia della psiche (la «nostomania», dicono gli psicologi), ma anche dello spirito che si raggela e cristallizza, perdendo ogni dinamismo e bloccandosi in un pedante conservatorismo. È cosa grande per una vergine o per un monaco, soprattutto per i giovani. Comincia ad arrivare la gente. G. Ravasi, Il Mattutino pubblicato in Avvenire del 22 ottobre 2011: Le distese desertiche, lontano da Alessandria d’Egitto, la città colta, ricca ed elegante, pullulavano di presenze solitarie: erano i cosiddetti «padri del deserto», divenuti celebri non solo per il rigore della loro ascesi, ma anche per il fulgore dei loro detti, ai quali si sarebbero abbeverati per secoli coloro che cercavano una sorgente di spiritualità. Il principe degli eremiti del deserto egizio, sant’Antonio, non aveva dubbi: «Nessuno che non abbia fatto esperienza delle tentazioni potrà entrare nel regno dei cieli. Molti avranno riconosciuto in queste righe l’avvio di uno dei racconti più famosi (e sconcertanti) del Novecento, Die Verwandlung, «la metamorfosi» (1916) di Franz Kafka. Perché è colpa del vento Ho bisogno di sentimenti, In modo più realistico, un altro grande scrittore come Anton Cechov nel testo sopra citato ci fa capire, invece, che questo rimpianto del passato è illusorio, frutto di una vera e propria deformazione della nostra ottica spirituale. “Ogni autentica ispirazione racchiude in sé qualche fremito di quel “soffio” con cui lo Spirito creatore pervadeva fin dall’inizio l’opera della creazione. E questa vita che ti fa sentire E So Cuntento E Sta chords. G.Ravasi Il Mattutino, pubblicato in Avvenire di oggi 6 novembre 2011. santa Vinfreda (Winfred of Wales), 600-660, vergine martire, della quale si hatto poche notizie storicamente certe. Sarebbe venuto qualcuno? Quando hai scoperto ciò che Dio desidera vederti fare, allora lascia tutto e dedicati interamente a questo compito, Dio ti aspetta là, in quel momento, in quel posto e in nessun altro luogo. Ci sarebbe stato posto per tutti o la sala sarebbe restata semi vuota. Lucilla, diminutivo di Lucia, vuol dire appunto ”nata all’alba”, così come Crepusca significa ”nata al tramonto”, o anche ”piccola luce”. Unesco, 19 gennaio 2015. MIm7 DOadd9 SOL Ho bisogno di poesia, Pino Daniele. Il livello di difficoltà di questo brano è stato calcolato in 5 su 5, quindi molto avanzato. e di volerlo comunicare a Lui e a chi incontreremo lungo la nostra Si chiude, così, una parabola surreale e allucinante, che è anche un’amara rappresentazione di un’esistenza degradata che non incontra pietà né redenzione. Chillo È nu Buono Guaglione è un brano scritto e interpretato da Pino Daniele, contenuto nell'album eponimo pubblicato nel 1979.Si tratta del secondo lavoro in studio per il bluesman napoletano, un disco che ci rivela, dopo l'esordio in stile cantautorale, la sua vera natura andando ad … Per offrirteli, in modo che della loro acqua insipida Tu faccia un vino generoso. nella fecondità insostituibile della Croce. SOL Rapporto sulla fede: http://cristianicattolici.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?c=173422&f=173422&idd=8769497. e c’è chi invece si sente più vicino al Signore nei momenti belli della http://www.santiebeati.it/dettaglio/37650. L’incontro tra credenti e non credenti avviene quando si lasciano alle spalle apologetiche feroci e dissacrazioni devastanti e si toglie via la coltre grigia della superficialità e dell’indifferenza, che seppellisce l’anelito profondo alla ricerca, e si rivelano, invece, le ragioni profonde della speranza del credente e dell’attesa dell’agnostico. Asia Bibi, dalla falsa accusa all’assoluzione. della nostra giornata / AFFIDAMENTO DEL SITO A MARIA E A CRISTO, Intervista a d. Giampaolo sul cuore di Cristo, La strada semplice e profonda di Cristo (Introduzione del Manifesto del cuore divino e umano di Cristo), MANIFESTO DEL CUORE DIVINO E UMANO DI CRISTO, PICCOLA PRESENTAZIONE (e link consigliati), SCRITTI E INTERVENTI DI DON GIAMPAOLO CENTOFANTI PUBBLICATI ALTROVE, Una sintesi degli scritti: ALLA RICERCA DELLA VITA VERA: L’ERA DELL’IMMACOLATA E DELL’ASSUNTA, Video della Via crucis della GMG 2011 / Testo scritto, con le immagini delle stazioni, della stessa via crucis, Volumi 1, 2, 3 dei miei scritti precedenti alla sintesi, Web radio: Claudio Baglioni / Pino Daniele / Zucchero / Mina / Grandi artisti / Bee Gees / Focus The Band / Miles Davis / L. van Beethoven, tutte e nove le sinfonie / Musica in video / Jobim, de Moraes, Toquinho, Miucha, Canzoni, canti, musica, musica cristiana…, Centro di Formazione Giovanile Madonna di Loreto – Casa della Pace, Siti spirituali, bei paesaggi, città, opere di architettura…. Settima parte, http://www.youtube.com/watch?v=pi6POoVjbzA&feature=related, Pubblicato su Canzoni, canti, musica, musica cristiana..., Per i più piccoli, Riflessioni personali e/o riflessioni riportate da altri autori, Santi, Video | Leave a Comment », SALMO 103 (102)  _  INNO DI LODE A DIO PER LA MERAVIGLIE DEL CREATO, e tu rinnovi come aquila il tuo vigore giovanile. Verso la Mecca o voltarle le spalle?». Il profondo affetto, i dialoghi telefonici, la sua originale spiritualità l’avevano legata a me sia quando vivevo nella sua stessa città, Milano, sia da Roma ove mi ero trasferito. http://www.santiebeati.it/dettaglio/76025, san Marciano di Siria,  IV sec, eremita, nato a Cirro nel territorio dell’odierna Turchia, visse ritirato in monastero a Calcedonia, http://www.santiebeati.it/dettaglio/90418. 19/12/2019 QUANNO CHIOVE Accordi 100% Corretti -Pino Daniele. Individuare con acutezza la finalità ultima dell’agire (per non parlare poi della vita) esige riflessione e pacatezza, virtù ignorate ai nostri giorni. SOL DOadd9 Ho voluto dare a questa giornata il titolo “Pellegrini della verità, pellegrini della pace”, per significare l’impegno che vogliamo solennemente rinnovare, insieme con i membri di diverse religioni, e anche con uomini non credenti ma sinceramente in ricerca della verità, nella promozione del vero bene dell’umanità e nella costruzione della pace. “Sono da considerare con interesse le varie forme di siti, applicazioni e reti sociali che possono aiutare l’uomo di oggi a vivere momenti di riflessione e di autentica domanda, ma anche a trovare spazi di silenzio, occasioni di preghiera, meditazione o condivisione della Parola di Dio. non riescono a soddisfare perché non riusciamo a dar loro credito, Come ho già avuto modo di ricordare, “Chi è in cammino verso Dio non può non trasmettere pace, chi costruisce pace non può non avvicinarsi a Dio”. Per tutti aveva parole di incoraggiamento e di stimolo alla conversione del cuore e all’amore fraterno. ti ho formato e ti ho stabilito Alleria chords. http://www.santiebeati.it/dettaglio/75780. Perché il tempo è un regalo che tu ci fai, ma un regalo che non si conserva. Correvano i motorini. Sono frasi che lasciano spazi ancora bianchi che ammettono approfondimenti e un’ulteriore vita in coloro che le ascoltano, un po’ come accade alla poesia che ha bisogno degli “a capo” così da lasciare un vuoto che l’eco nell’anima del lettore riempie. 6 . pur ch’io segua i suoi comandamenti E quest'anima che ha bisogno d'amore assieme a tutti i fedeli defunti, Termino questa lettera, perché non ho tempo. Parte il filmato introduttivo. ai suoi intenti, Il livello di difficoltà di questo brano è … O' signore, quante cose si fanno ancora Un’altra sua discepola, Gisella, divenne moglie di Stefano I re di Ungheria anch’egli santo. Molti, forse anche si pentono e detestano il male compiuto, ma poi “stanno”, rimanendo inerti e lasciando che il flusso del peccato prosegua il suo corso. La nostalgia lo attanagliava e lo faceva attendere non più l’alba del nuovo giorno, perché il suo volto era girato sempre verso il tramonto della giornata precedente, ormai irrimediabilmente trascorsa e ai suoi occhi alonata di luce dorata. C’è in essi tutta la storia di politici, di cattedratici, di generali, di manager, di potenti e persino di ecclesiastici e così via. sii nostra guida sulle strade del mondo, Papa Benedetto ha fatto emergere una dimensione che ad Assisi era come nascosta, ma che oggi, invece, si esprime in maniera molto evidente: nel pellegrinaggio verso la pace deve raccordarsi anche il pellegrinaggio verso la verità. Ma il Signore è sempre con noi; se siamo ora qui tutti riuniti è Prossima pubblicazione, “Cristo Maestro d’umanità”. 34 anni, polistrumentista: pianoforte, chitarra, batteria, clarinetto. aiutaci a rendere sempre ragione Se la frase della lettera invitava a vivere la sofferenza come un momento di grazia, di purificazione della mente e del cuore, ora Flannery ci spinge a mettere all’insegna della nostra esistenza un motto: «Non tanto dire di no, ma piuttosto fare di no». Io non ho bisogno…. MIm7 DOadd9 SOL DOadd9 Vedere Alessio che passa indifferentemente dalle tastiere, alla voce, dal trombone alla fisarmonica, dal piano al cuore, e che lo fa con me, nel mio mentre… mi emoziona e mi regala istanti di gioia indicibile. quanto un arcangelo al suo. G Ravasi Il Mattutino, in Avvenire di oggi 9 novembre 2011. «Ecco che vien Gesù, Figlio suo, / e con un filo di fiato o con un urlo / toglie la mia pietra tombale. Si tratta di una fede che cambia e rinnova la vita, ispirata dalla pace che il Cristo ha lasciato ai suoi discepoli. Viveva ad Aquileia. G.Ravasi Il Mattutino, in Avvenire di oggi 10 novembre 2011, Pubblicato su Arte, Maria, Preghiere, Riflessioni personali e/o riflessioni riportate da altri autori | 1 Comment », La dedicazione che oggi ricordiamo riguarda in realtà tre case. Per questo, l’amore autentico è la più alta prova dell’esistenza del vero Dio. L’ascesa è faticosa, si può inciampare perché i primi gradini sono nel buio, ma lassù c’è una luce infinita. Possiamo sentire dentro di noi la compagnia degli angeli, possiamo già vivere in Cielo e usare queste frasi del Signore e dire che la nostra vita è costruita dagli angeli e coperta da Dio. (tratto da http://www.monasterodibose.it). per cui nessun altro è creato. Controlla che il prefisso sia giusto. Poi stabilisci l’impiego della tua giornata sotto lo sguardo di Dio. Per la precisione siamo nel 1896, col romanzo Il paese degli abeti aguzzi di Sarah Orne Jewett. Di Lucilla martire non sappiamo nulla di certo, se non la storia leggendaria che tanto favore incontrò nei primi anni del cristianesimo. Lo specialismo eccessivo e separato dal corpo generale del sapere è lo specialismo di chi sa tutto quanto su un frammento dell’universo ma ignora l’universo. (altro che servo inutile) Ma e benedico il Signore, un attimo dopo nella mia mente è passato questo pensiero: la cosa straordinaria che fa di un cristiano il cristiano, non è compiere il bene, questo lo fanno anche i non credenti onesti, quanto  più noi cristiani… è la nostra, o dovrebbe essere, normalità; sarebbe stato iniquo e disonesto non risarcire la ragazza, altro che bene, DOVERE. Pino Daniele Quanno Chiove Intro: D Dm7 Dmaj7 G F#m7 Em7 D Dmaj7 E te sento quanno scinne 'e scale D7 'e corza senza guarda' G F#m7 e te veco tutt'e juorne Em7 ca ridenno vaje a fatica' ma mo nun ride cchiù. Ma voi, sempre pronta a consolare concedeteci la luce che rischiara, la forza che sostiene, il balsamo che conforta e guarisce. Riporto uno stralcio del contributo di G.Ravasi al volume “Il Cortile dei Gentili”, ed. 6. Correvano dietro al tempo, per guadagnar tempo. e ti ho preso per mano; Presiedendo alle misteriose leggi che governano l’universo, il divino soffio s’incontra con il genio dell’uomo e ne stimola la capacità creativa”, Giovanni Paolo II, da Lettera agli artisti, 2000, Enzo Bianchi in “La Stampa” di oggi 3 novembre 2011. https://www.accordiespartiti.it/cat/accordi/italiani/daniele-pino La voce dei profeti e dello stesso Gesù è, al riguardo, dirimente: il culto con le sue rigide osservanze separato dalla vita, dalla carità e dalla giustizia è un artificio sacrale e non un atto di vera spiritualità. durante questi tre anni e per essere una forte testimonianza della Grazie per averci portato fino MIm7 DO Attendi e riprova. Perché hai scelto questo titolo per un CD che contiene i canti di una messa? Gli accordi di "Pigro" di Pino Daniele sono Mim7, La7, Lam7, Sim7, Mi, La7+, Re7+, Rem, Solm7, La#7, Sol7. C’è a chi risulta più facile pregare quando vive dei momenti difficili A.Merini, Solo una mano d’angelo, S. Teodora. attenti ai suoi appelli nell’intimità della coscienza E quest'anima che ha bisogno d'amore Pino daniele femmena - Betrachten Sie dem Gewinner der Experten. Di solito si evoca la moglie di Lot come simbolo negativo: «essa guardò indietro [verso Sodoma e Gomorra coperte da una coltre di zolfo e fuoco] e divenne una statua di sale» (Genesi 19,26). Allora c’è solo un modo per farlo: con Lui. Stefano inizia gli accordi di una canzone di Masini che voglio fare per papà… io inizio a cantare… mi fermo, commosso,.. respiro forte e vado avanti. che vive e regna con te, e alle sue manifestazioni negli avvenimenti della storia. Ci si aggrappa, allora, a qualche piacere, a un sorso di ebbrezza, a stravaganze che eccitino la monotonia. Pubblicato su Arte, Poesie, Riflessioni personali e/o riflessioni riportate da altri autori | 4 Comments ». Gli accordi di “Jesce Juorno” di Pino Daniele sono Mim, Lam, Re6, Lam9, Do, Sim, Mim9, Famaj7, Domaj7, La#maj7, Fa, Re7, La#9, Fam6, Fam, Lam6, Sol#9, Sol#, Do9. Ed ecco allora che le religioni non possono fare a meno dell’incontro con la cultura o con gli uomini di cultura nell’attenzione verso la verità; che pellegrini non credenti si uniscano a pellegrini credenti è, forse, un’immagine ancor più ricca di quella del primo Assisi e a me pare straordinariamente importante poterlo sottolineare. G.Ravasi Il Mattutino, in Avvenire di oggi 12 novembre 2011. Nel nostro prossimo riconosciamo non solo qualcuno che ha in sé l’immagine di Dio in virtù della creazione, ma qualcuno che ha in sé  anche la possibilità di portare la somiglianza di Gesù Cristo in virtù della nuova creazione. L’uccello fu costretto a volare a lungo. Quanto è viva e attuale, e non solo per i giovani che iniziano ad avvicinarsi a Dio. Libertà di fare il deserto. nel posto che Egli mi ha assegnato Correva la città. 12 . Per noi spesso è dove non siamo che stiamo bene. In occidente, a partire dal 998, l’abate di Cluny Odilone istituì un ufficio liturgico per ricordare i fratelli della comunità che avevano già terminato il loro pellegrinaggio terreno. Tu doni a ciascuno il tempo di fare quello che tu vuoi che egli faccia. Ogni decifrazione aveva forse un’anima di verità, ma alla fine rimaneva un cono d’ombra, un nucleo oscuro e segreto. Le ore delle mie giornate. Pubblicato su Attualità, Canzoni, canti, musica, musica cristiana..., Riflessioni personali e/o riflessioni riportate da altri autori | Leave a Comment ». La libertà ci spinge a infrangere quel muro, ma siamo destinati a romperci le mani e a sfracellarci contro di esso se lo scaliamo. tabs chords lyrics. (more…), Pubblicato su Attualità, Canzoni, canti, musica, musica cristiana..., Riflessioni personali e/o riflessioni riportate da altri autori | 1 Comment », Salvator Dalì, Persistenza di memoria, 1931, Museum of Modern Art, New York City. (7). G.Ravasi, Il Mattutino, pubblicato in Avvenire di oggi 16 ottobre 2011, Dalla Preghiera alla Vergine Santissima della Catena. Grazie anche a tutti gli altri, indispensabili come sempre. CHE LIBERAZIONE! Dal mare come una danza Ancora oggi in Grecia si dice ‘evkaristo’, ‘eucharisto’, ‘Ti rendiamo grazie’. Certo, quello offerto da Svevo è un folgorante ritratto della visione dominante anche (e soprattutto) ai nostri giorni. Egli non ha creato me inutilmente. Il mistero è una scala: si sale di gradino in gradino verso la luce, sperando». Gregorio Samsa, svegliandosi una mattina da sogni agitati, si trovò trasformato, nel suo letto, in un enorme insetto immondo. Tra questi eremiti c’erano anche alcune presenze femminili. Incrociamo tra loro due voci, identiche per tema e per epoca storica, anche se di lingua differente. Si cerca freneticamente di essere diversi e difformi rispetto agli standard, scegliendo la via dell’eccentricità, del linguaggio sboccato, dell’anticonformismo a tutti i costi, rasentando la bizzarria. Con questo pensiero si faceva forza e andava alla liturgia. E tutti lo fanno con me. Asseverare, deprecare, deplorare è, tutto sommato, facile ed è pure necessario. il persiero dunque è proseguito: la vera STRAORDINARIETA’ è accettare il male, l’ingiustizia, il non essere risarciti per il nostro specchietto rotto, questa sì è la caratteristica che fa del cristiano un cristiano. Pubblicato su Riflessioni personali e/o riflessioni riportate da altri autori | 2 Comments ». Ne fa le spese il povero pappagallo, il quale in realtà agisce secondo natura, ma che sembra lo stemma dell’attuale massa. Dio eterno, sono neve al sole E vinse il Maligno», Pubblicato su Preghiere, Riflessioni personali e/o riflessioni riportate da altri autori, Vangelo del giorno | Leave a Comment ». Testo del Discorso di papa Francesco alla Delegazione Ecumenica della Finlandia in occasione della Festa di sant’Enrico. domanda che mi faccio più spesso è “perché lo faccio? Non Ti chiedo questa sera, o Signore, il tempo di fare questo e poi ancora quello che io voglio. san Volfango di Ratisbona, vescovo. 1 Maskil. Penso che coloro che la ignorano sono privati di una delle grazie di Dio». MIm7 DOadd9 SOL DOadd9 Per ascoltare musica quando si vuole. Preghiera a Maria. SOL DOadd9 / Parla, ma non dividere il sì dal no. Io senza di te sono neve al sole I credenti vivono il proprio pellegrinaggio terreno nella fede grazie al reciproco sostegno che si prestano in seno al popolo di Dio. O Vergine SS. Il viso bendato. Donzelli, Roma. Sì, la vita è una malattia inguaribile. Voglio spingere le mie radici in MIm7 DOadd9 SOL Correvano le macchine. R. – Vedo – diciamo – un arricchimento che si deve in particolare a Benedetto XVI. G.Ravasi, Il Mattutino, pubblicato in Avvenire di oggi 19 ottobre 2011, (Fra’ Angelico, Cristo nel giardino del Getzemani, 1450,  Museo di S. Marco, Firenze), Oltre ai Salmi e al Padre nostro il solo e più grande dono di nostro Signore è il dono di se stesso. ieri mattina ho incidentalmente rotto lo specchietto di un’auto parcheggiata. (I parte) – MANAUS, 14.01.1998, Amore e Dolore, R.C. La tempesta può generare lo scotimento dell’inerzia, fa imboccare il rischio, lasciando alle spalle la routine, la dipendenza e l’assuefazione. In Cristo infatti tutti i fedeli, sia quelli ancora in vita sia quelli defunti, sono legati gli uni agli altri mediante una comunione di amore e di preghiera. Un personaggio di Pirandello diceva: «Quanto male ci facciamo per questo maledetto bisogno di parlare!». Sei certo di avere composto il numero giusto? Morphologically, the three S. tuberosum lines displayed slight growth retardation in tissue culture, whereas non‐expressing lines were similar to WT (data not shown). (more…), Alcuni interventi in occasione della visita presso il Monastero di san Masseo, giovedì 27 scorso, durante la giornata di riflessione, dialogo e preghiera per la pace e la giustizia nel mondo “Pellegrini della verità pellegrini della pace” indetta ad Assisi da papa Benedetto XVI, Ogni dialogo autentico porta in sé i germi di una trasfigurazione da realizzare, che è una conversione che ci fa uscire dai nostri particolarismi per considerare l’altro come soggetto di relazione e non più come oggetto di indifferenza. e gesti di equità verso tutti gli oppressi. C’è, dunque, anche per noi un’altra «metamorfosi» luminosa. FA#m7 REadd9 LA REadd9 FA#m7 REadd9 LA REadd9, MIm DO SOL MIm DO SOL Ed ecco, una voce si leva da quel fiammeggiare: “Io sono colui che sono!”» (3,14). Ci sono momenti della nostra vita in cui ci sentiamo vermi, come si è soliti dire. Anche il mistero sembra assurdo!». dal momento in cui dobbiamo capire per credere a quello in cui