Il mio subconscio mi ha appena suggerito di evitare di leggere queste stro…te. Certamente ho tutti i problemi che hai elencato, ma la mia è anche una reazione alla solitudine intellettuale. (Sì, sono sempre io. Innanzitutto mi scuso se ho ferito qualcuna con le mie affermazioni, di sicuro ci sono tante ragazze di una certa età terribilmente esigenti e un tantino squilibrate, ma ci sono anche coloro che restano "fregate" e … Se io vengo lasciato dalla “donna della mia vita”, e non mi lascio abbattere, per me è come se io non dessi alcuna importanza a quella storia. Ciao Elisabetta, vedi, questo articolo ha fatto un miracolo! Bisogna imparare ad accettarle senza sentirsi in colpa. ciao!! Vedere la positività e avere autostima sono due cose per me attualmente molto difficili. La vita mi ha dato la possibilita’, Rinuncia al tuo corpo, alla TUA felicita`, ma cerca l`infinito, sempre. La sequenza del metodo ERE mi ha fatto riflettere. "l c =ssala"es-foslaeiv--oeditelt " o lcn=kcii"( feeSfalAnEoslba{ )dea au_fcart_vEk(tneA\'S_FslAee\'oC\' ,cil\' ,\'kmEVdebLoediknin ,\'lu ,leslaf;) "} ¹ W uokro t nocb inibma:ii\'l g aedine elaiduq atseam!amma¦º¹', 'af_jsencrypt_18'), Il tuo browser non può visualizzare questo video. Quello che vorrei chiederti è secondo te cosa ho e come faccio a capire se ho problemi psicologici o non so cosa. Non è un caso che chi ha scarsa autostima tenda anche ad essere infelice. Credo. Ti cito: “Il problema è che finché ci si lamenta, si vede sé stessi come vittime, non c’è possibilità di cambiamento.”. “L’essenza dell’autostima è fidarsi della propria mente e sapere di meritare la felicità “, problemi di studio e non so cosa fare, tanta motivazione ma pochi risultati. Concordo: il “romanzo” di Sharma è molto denso. Accettare ciò che è, può essere già il traguardo di una vita intera, ma non nel senso di accettare il tutto passivamente, come se fossimo i semplici spettatori di una serie ineluttabile di eventi su cui non possiamo interferire, ma al contrario nel senso di osservare questa condizione in maniera neutra ma consapevole e, allo stesso tempo, con un approccio che ci porti verso la più efficiente proattività. Leggo sempre con piacere i tuoi articoli, per i contenuti e per lo stile :))) Ho perso mio padre all’eta’ di 5 anni. Scusami se questa storia ti sembra piuttosto puerile: essa in realtà è piuttosto peculiare e complessa e detta in termini così sintetici può suonare insulsa e inconsistente, ma a viverla con maggior profondità ti assicuro che fa soffrie e tanto! E’ scorretta e fallace a monte tutta l’impostazione teorica per me, non si sceglie di essere felici, quel che si sceglie al più è provare ad esserlo, ma è una scelta che comporta comunque un rischio e non produce da sola la felicità. Per cui la mia vita è un’alternativa fra lo stare con mia moglie, alla quale voglio tantissimo bene ma con la quale ho davvero tantissimi problemi, oppure il separarmi da lei, ma a questo punto, stante la mia condizione, dovrei fare affidamento sui miei, perché sarebbero gli unici che potrebbero aiutarmi, ma facendomi fortemente pesare i miei errori e traendo dalla mia situazione di difficoltà lo spunto per dettare ancor di più le regole e le condizioni sulla mia vita. Per cui mi risulta terribilmente difficile fare una scelta e soprattutto dominare le mie emozioni riguardo agli eventi, poiché gli elementi che in essi riscontro e che mi fanno soffrire son quelli dei quali non posso liberarmi e dai quali non posso prescindere. Sarà che io sono un idealista ma secondo me la felicità sta nelle piccole cose di ogni giorno che talvolta noi diamo per scontate. Si presuppone sempre che il fondamento alla base sia quello di rimanere uniti per sempre, nella felicità e nel dolore. Dove preferisci guardare? cmq già che ci sono ti volevo ringraziare perché nei momenti difficili e con scarsa motivazione molte volte i tuoi articoli mi danno l’ispirazione. Io mi trovo in questa situazione per via della mia carriera universitaria. Causa la sua sofferenza post perdita sei suoi genitori. La mia percezione della vita reale è riassunta nella frase che ho postato nel messaggio precedente ovvero “la vita non è un parco giochi”… e ahimè di questo credo che tutti noi ne abbiamo le prove e i mass media non facilitano certo la situazione proponendoci, quotidianamente notizie poco piacevoli…. Ciao Andrea. Coraggio di essere onesti con se stessi(difetti/qualità) ed essere orgogliosamente se stessi (scusa la ripetizione) in ogni situazione sicuramente contribuiscono a darci quella sensazione di benessere interiore che qualche volta chiamiamo felicità :-) Silvia. Ottimo aricolo Andri, mi piace soprattutto il punto 1! Al tempo stesso nn so se sia giusto stare insieme cosi’ per il bimbo. !Grazie ancora e buona giornata Andrea! Lascialo da parte per qualche settimana, concentrati su quegli “spicchi” che stanno andando alla grande: quando tornerai ad occuparti dello “spicchio problematico“, lo potrai fare con nuove energie (e nuove idee). Ora… se invece continui ad essere infelice nonostante le tue convinzioni e la tua profondità di pensiero, forse… e dico forse, è il caso di riconsiderare le cose banali scritte in questo articolo. Sai che ti dico, se vuoi continuare a raccontarti balle, accomodati: è la tua vita. Condivido pienamente il concetto che la felicità è una scelta. Questo non significa negare l’evidenza, ma piuttosto focalizzarsi sugli aspetti funzionali ai miei obiettivi. Chi sta bene da solo/a poi sta bene anche con gli altri, anzi se prendi il bicchiere mezzo pieno vedrai che lo stare assieme prenderà in futuro un sapore diverso e migliore … Fidati. Ora ho anche scoperto di avere un problema di salute. E’ vero: si va avanti (semmai è da sfigato piangere del proprio passato) ma personalmente non credo che la felicità (e il suo negativo: l’infelicità) possa essere ricondotta ad una semplice equazione matematica. Ricominciare? Eh eh eh… il vocabolario del consulente è uno spasso! Facciamo un esempio: posso scegliere di giocare un biglietto della lotteria e così facendo ho la possibilità di vincere, ma non posso mica scegliere di vincere tramite questa azione. Ma non sarà un problema perché ci saranno altre persone, ancora migliori, a riempire la tua vita. Il fatto è che oggi la felicità è sempre più condizionata al soddisfacimento di bisogni attinenti la sfera materiale… Forse rischio di uscire off-topic e di rifarmi al classico “luogo comune”, ma sinceramente trovo desolante che il successo dell’individuo sia determinato dall’aver raggiunto 3 cose, ciascuna delle quali sono l’una la conseguenza dell’altra: – ricchezza (il suo presupposto è la casualità e non la fortuna) Si dipende troppo dall’idea di una relazione a tutti i costi senza cogliere i lati positivi dello stare con sè stessi! Andrea!! Mi spiace tu sia infelice: seguirò senza dubbio i tuoi consigli sulla felicità. 6 talking about this. Il modello mi è venuto semplificato. L’ho sempre creduto. grazie ancora di cuore, grazie di esserci. Se in questo momento uno degli spicchi è fonte di frustrazione, smettila di accanirti su di esso. Se il senso della tua vita e` la felicita`, beh auguri, perche` alla fine sei vuoto. Ciò che tu ora hai in mano e’ il tuo presente, il passato non esiste più (e, comunque, se e’ andato cosi ci saranno stati dei motivi.. non svalutare troppo le tue scelte: se le hai fatte avrai avuto qualche ragione, non trovi?). Allora perche` quando ascolto per ore la mia musica preferita, la sera mi sento come un idiota perche` ho sprecato il mio tempo? Ammettilo, in questo post speravi di cavartela senza un accenno alla procrastinazione?! “Se hai tempo per lamentarti, hai tempo per cambiare ciò di cui ti lamenti.”. Ma ancora una volta… è una nostra scelta: in ultima analisi siamo noi a scegliere di chi circondarci o come reagire al loro comportamento (modello ERE). Scommetto che non ci avevi mai pensato! Sembra che la tua consapevolezza di aver passato i 40 anni e di avere sbagliato tutto non sia stata sufficiente ad insegnarti dove hai sbagliato e quali siano stati gli errori che avresti dovuto evitare. Nulla! ...e non perdere i nuovi articoli, C/O WeWork, 5 Merchant Square, London, England, W2 1AY. quanto a lui, mi auguro che meta un po' piu di palle nella vita xke cosi non andrà lontano! Ma per portare la realtà a certi livelli che coincidono con certe aspettative bisogna anche esserne capaci effettivamente, se agisci e ottieni poco in relazione alle aspettative che ti renderebbero felice… Poi come si risolve il problema? Qualcosa come far sorgere una fede (e lo dico da ateo). Ho notato una costante negli ultimi commenti a cui ho risposto: tutti vogliono cambiare, ma inevitabilmente iniziano “frignando” (senza offesa: quando mi ci metto, sono un gran frignone anche io). si,è una brutta cosa..io sono piu piccola di te ho 18 anni ottavo mese di gravidanza..x sicuramente sono stata fortunata..con un ragazzo e quasi padre ke mi vuole bene e sin dal primo gg abbiamo accettato..piu ke accettato ci siamo presi la responsabilità..e due famiglie ke ci amano davvero.spero ke ti vada tutto bene,un bacione. Magari stai vivendo una vita fantastica, che altri hanno scelto per te… e ti sta stretta… Cosa vuoi fare da gande? Non e’ sempre facile, poiche’ sono una persona abbastanza emotiva, ma ho imparato con il tempo a tirare fuori la forza che e’ in me ed a controllare le mie emozioni. Ci ritroviamo così a procrastinare bellamente, indulgendo in distrazioni e falsi piaceri. E non è la prima volta? Tanta roba interessante, ma tanta roba! Sto and in terapia, ma e’ lunga la faccenda, faccio fatica a conciliare. Per quella che è la mia esperienza è proprio quando si smette di incolpare il “fato”, gli altri o l’universo intero che le cose cominciano a cambiare (in meglio ;-). Mi ha sempre sorpreso come tanti altri lettori si identifichino perfettamente in questi atteggiamenti. scusate x la lunghezza! volevo solo vedere se era giusto l’url da immettere per scrivere siccome prima avevo scritto un bel commento(anche lungo9 ma non l’ha inviato e si è cancellato a causa dll’url che non ho messo. Pazienza. Grazie Andrea :D. sono un docente universitario..sento il peso della responsabilità verso i miei studenti..non tutti sono così..alcuni anzi godono del dolore altrui..vada avanti e non la dia vinta!! Assodato questo, io scelgo consciamente di plasmare la realtà a mio piacimento. condivido ogni punto del metodo ERE.. certo metterlo in pratica è una bella sfida che sicuramente pora ad ottimi risultati, ma per quanto mi riguarda vorrei aggiungere che quando tu senti questa forza ad agire per meigliorare te stesso e la situazione di cui ti lamenti e vorresti tanto condividerla con la persona che ami o perlomeno avere il suo appoggio e rispetto e invece vedi che proprio nn si interessa minimamente e anzi fa tanti discorsi per smontare tutto il tuo bel proggetto.. cosa faresti?? Se cominci a stare stretta in questa compagnia, comincia a cambiare, qualcuno cambierà con te, qualcuno ti accuserà di essere cambiata e non vorrà più stare con te. "Nella vita mi è capitato spesso di volare in territori difficili, affascinanti, vibranti. quando nella pagina finale della mia tesi misi il titolo “RingraziaMenti”, non pensavo di dire un giorno grazia a qualcuno che scrive di un argomento che mi sta a cuore da sempre: il miglioramento personale, e la comprensione. ho 19 anni e questo mi accompagnerà per il resto della mia vita Tu non devi niente a nessuno e di certe amicizia non è sinonimo di dipendenza. 212 likes. quindi allena la tua mente alla positivita’ e al modo corretto di condurre una vita serena nonostante le avversita’. Frammenti presi dal libro “Sono una mamma felice di undici figli “di Giuseppe Mariani. Visto che hai un bambino sicuramente saprai come fanno loro per imparare… semplicemente sbagliano, di continuo, capiscono però di aver sbagliato e tentano in una maniera differente. L’ansia ha fatto da padrona. Ho un rapporto unico e simbiotico con mamma e sorella. In questo nuovo episodio di "A casa con Masha" intitolato " Sono una mamma" vedremo Masha con il pancione che si diverte a giocare a fare la mamma. So di essermi dilungata molto sull’argomento, ma spero che abbiate capito che un problema può essere singolo e non allo stesso tempo perché in una casistica sarà sparpagliato in maniera omogenea ad altri soggetti vicini o lontani e che si conoscono oppure no…ci sono tante variabili in gioco secondo me. Ottimo articolo ma soprattutto mi piace la tua tecnica di comunicazione che con ironia porti a capire concetti tanto profondi quanto semplici! Inconsapevolmente sto proprio seguendo la “tecnica” dell’arancia, sono quindi felice per quello che funziona, ma soprattutto per quello che sto facendo funzionare, sì perchè lo sto facendo io! Si tratta di fornire una diversa prospettiva, che dia un significato complessivo alla situazione apparentemente senza uscita in cui ci si trova. Ed effettivamente oggi sono di una tristezza che nemmeno Schopenhauer saprebbe fare meglio hehe… in bocca al lupo. Siamo noi a scegliere, più o meno consciamente, felicità o infelicità; ed ogni volta che commettiamo uno dei 4 errori di cui ti parlerò in questo post, di fatto stiamo dicendo a noi stessi: “voglio essere infelice“. Ma lui sta bn con la sua famiglia. Perchè le donne al motore...fanno più rumore! Sono incinta: perché non sono felice? jsdchtml3(' apsº ntadlru-a"=rof¦¦mutrela2¦160623¦83930lc "sa"=sop-fatsela- trtb-fa-nurof-fa mntbrof-mul--"leba ¹ napsºc ssaltca"=noirap-ne¹"tangeSalps¦º¹na psº lc nassafa"=p-tsorela--tuser tleddih"narG¹p eiz ret alaues alangizºenops¦ ¹na º naps¦¹', 'af_jsencrypt_53')jsdchtml3(' sº napsalc =s-fa"-tsopsna rewfatb-rof-nmu-fa ntburof--mirp- yram-falper-ygiroc thnnetcesUdnOsreylad "rh-at=feof¦"urs¦mm-oramam-ams-ai-onofncilenul-e-og62df60831p-fa#so62-t16023-8330na,9-rews,otolerda ¹" apsºc n=ssala"oitcrap-ntneiR¹"psdnops¦ºina ¹ ps¦º na¹', 'af_jsencrypt_54'). etc. La vita ci da sempre una seconda/terza/quarta opportunità… tutto stà a voi e a saperle cogliere. Non è sempre così e non è che vada proprio tutto bene, ma la verità è che accigliarmi per quello che non va non risolve i problemi, muovere il cuBo e fare qualcosa invece è più probabile che si riveli utile. Pensi davvero di poter cambiare il tuo stato d’animo focalizzandoti continuamente su ciò che non funziona? E’ tutto cosi’ complicato. Guarda........uno non tenta il suicidio sapendo che sta per avere un figlio, anche se non lo vuole.Se tenta il suicidio è perchè ha dei grossi problemi psicologici al di la di questa notizia.Non andrà in comunità (li ci vanno i tossicodipendenti), ma sara' ricoverato in una struttura ospedaliera dove medici specializzati si occuperanno di lui.Cosa che forse andava fatta prima.Comunque il discorso economico è molto importante.............dici che ti troverai un lavoro.....ma chi la assume una donna incinta?Nessuno.Per cui almeno fino alla fine dell'allattamento scordati l'idea di avere un lavoro.Chiedere ai tuoi di mantenerti al 100% non so quanto sia giusto (non conosco la vostra situazione) e se loro si offrono di aiutarti cerca di pensare bene a quello che fai prima di rifiutare.Loro sono i nonni di questo bambino e hanno il diritto oltre al dovere di prendersene cura in qualche modo. ben fatto per il blog e questo articolo, diretto, discorsivo, e fresco (anche corto, penso per scelta). Ho scoperto oggi il tuo blog, è bello trovare uno spazio dove c’è scritto nero su bianco quello che sento e molto del mio vissuto. lo posiziona meglio, insomma, la felicità è una lente colorata e ci fa vedere ogni cosa con luce migliore. In realtà scegliamo di esserlo ogni volta che commettiamo questi 4 errori. About me; Gender: FEMALE: Introduction: Potrei essere chiunque. – Si preoccupano ossessivamente di ciò che pensano gli altri. Tutto accade per una ragione, niente capita per caso o per buona fortuna. Ma non sono gli eventi a scatenare le nostre emozioni… sono le nostre personali reazioni ad essi a determinare cosa proveremo. Nel mio piccolo cerco di ispirarmi a questo modello: non sempre mi riesce, ma mi fa piacere che emerga. Ciao Veronica, indubbiamente le persone possono influenzare profondamente il nostro stato d’animo. Sento vibrare già da un po’, ma temo di perdere troppo tempo. mi fa strano sentire che ti sei sentito infelice nelle ultime settimane…. Scoprilo, Scopri 365 - Un anno epico - ancora (poche ore alla chiusura), Iscriviti! 25 Luglio L’esito positivo di un percorso di riproduzione assistita genera gioia e soddisfazione ma spesso si provano anche emozioni inattese e apparentemente incongruenti come l’ansia, l’angoscia e la… Condividerò con voi cosa vuol dire essere una mamma single e come io ho affrontato questa fase della mia vita. – successo nella sfera sessuale (che sarebbe la diretta conseguenza del potere ma soprattutto della ricchezza). Molte persone mi hanno criticato aspramente, offese, umiliazioni varie, per cui evito di esporre qui il problema. Ognuno di noi attraversa dei momenti di personale senso di mancanza di efficacia. Anche a me interessano molto gli argomenti di crescita personale, sono una grande appassionata di psicologia e mi piacerebbe fare un lavoro in cui utilizzare questa passione. Inoltre, la pratica del frigno-frignonis, aggiungerei anche del rimanere fermi è più facile da adottare rispetto a quella del muovo il cuBo e agisco di conseguenza. Un obiettivo e` qualcosa che appartiene al futuro. di agire….. sono cambiate molte cose da quando leggo il tuo blog….. aspetto con ansia il tuo articolo del lunedì… grazie per mettere a nostra disposizione quello che conquisti ogni giorno…. Esistono, in particolare modo, 4 reazioni errate alla base dell’infelicità. E’ un continuo sbagliare scelte. Spesso persone, anche molto intelligenti, tendono a non vedere (o non accettare) una semplice verità: ovvero che la vita che stanno vivendo è frutto delle proprie scelte passate (sbagliate). Poi ora ho mamma che nn sta bene, nn riesco a reggere anche questo. Perché in fin dei conti non è detto che si riesca. Ti posso inoltre assicurare che tra le persone che hanno dovuto affrontare drammi come i tuoi, se non peggiori, ci sono state persone che si sono fatte sopraffare e altre invece che hanno deciso di reagire e hanno trasformato i momenti più bui della loro vita in dei momenti di rinascita. Nessuno lo può dire. Se qualcuno/a ci ama e/o ci vuole bene, amiamolo/a incondizionatamente non solo perché ama e/o vuole bene anche a noi ma perché ci sta insegnando ad amare ed aprire il cuore e gli occhi alle piccole cose. VAT: GB227818880, forse hai problemi con lo studio e sei rimasto indietro con i tuoi, Si preoccupano ossessivamente di ciò che pensano gli, Sei felice? “LA FELICITA’ E’ QUI ED ORA!!!”. Basta con questi coccolamenti che si fanno a chi si aspetta di vivere ancora con il biberon in bocca. Salve, sono un infelice che ogni tanto capita da queste parti. Dove vogliamo andare, tu sei tu..’ cioè non ce la faccio perché credo di prendermi in giro da sola dicendomi che ce la farò. Balle. Tanto ho fallito. Questo sono io adesso dopo tanto lavoro su me stesso: – Non mi preoccupo più di ciò che pensano gli altri, non mi privo di fare/dire nulla, nei limiti del decoro ovviamente :). 18 settembre 2009 alle 19:58 . Mi ha lasciato perplesso. Scommetto che se ti chiedessi perché sei infelice, sapresti esattamente che risposta darmi: Soldi, lavoro/studio e amore sono generalmente al centro dei nostri pensieri e sono spesso causa della nostra infelicità: o almeno è quello di cui siamo convinti. Allora perché non suicidarsi? Oppure mi piacerebbe andare a ballare ma tutti in compagnia odiano andare a ballare. Se tu sei felice della tua malattia e non ci rinunceresti allora spiegami il perche’. Un grazie va ad Andrea, i suoi spunti sono stati molto importanti nel mio percorso, davvero, porto un piccolo esempio, ma avrei molto da scrivere, la procrastinazione, non fa più parte della mia vita da quando ho scoperto Efficacemente. Posso però chiedere una cosa? Sono per una percezione funzionale della realtà (che paroloni, provo a spiegarmi meglio). siamo tutte sbagliate, abbiamo tutte tanta paura. Non ho detto che le indicazioni fornite dal tuo articolo siano sbagliate in assoluto. Personalmente preferisco un approccio molto più pratico, tarato sulle mie giornate reali. Falso. Rifletti su cosa ti spinge a scrivere questi commenti pieni di rancore e frustrazione: se scriverli ti è in qualche modo di aiuto, usa pure questo spazio come meglio credi. Toglimi una curiosità: come fai a trovare il tempo per lavorare (se non erro lavori come consulente per una multinazionale?) Vale sempre la pena sperimentare seriamente quello che ci incuriosisce. In questo articolo esploro questa filosofia di vita e come sempre cercherò di darti degli spu… https://t.co/CPEPu6jHKX. jsdchtml3(' apsº ntadlru-a"=rof¦¦mutrela2¦160623¦83240lc "sa"=sop-fatsela- trtb-fa-nurof-fa mntbrof-mul--"leba ¹ napsºc ssaltca"=noirap-ne¹"tangeSalps¦º¹na psº lc nassafa"=p-tsorela--tuser tleddih"narG¹p eiz ret alaues alangizºenops¦ ¹na º naps¦¹', 'af_jsencrypt_65')jsdchtml3(' sº napsalc =s-fa"-tsopsna rewfatb-rof-nmu-fa ntburof--mirp- yram-falper-ygiroc thnnetcesUdnOsreylad "rh-at=feof¦"urs¦mm-oramam-ams-ai-onofncilenul-e-og62df60831p-fa#so62-t16023-8340na,2-rews,otolerda ¹" apsºc n=ssala"oitcrap-ntneiR¹"psdnops¦ºina ¹ ps¦º na¹', 'af_jsencrypt_66'). – lo è perché fin da piccolini abbiamo imparato ad interpretare la realtà sulla base delle nostre convinzioni.